FILATI DEBBIE BLISS

FILATI DEBBIE BLISS
30 ottobre 2016 Talina

14344349_10154387683616708_4735412616344117233_n

Debbie Bliss, ovvero, più di trent’anni di esperienza al servizio del lavoro ai ferri.
Un proprio magazine, più di trentacinque libri a tema, svariate pubblicazioni, una linea di accessori per la casa, una attiva partecipazione ai temi della solidarietà, un blog e una pagina FB che conta qualcosa come ventottomila Like; niente male vero per una ex casalinga inglese?

Debbie infatti, prima d’essere uno tra i marchi di filati più conosciuti al mondo, è il nome proprio della designer londinese che ha dato vita alla linea. Con il marito Barry e la figlia Nell, ha concretizzato quanto moltissime di noi sognano più o meno segretamente: fare della propria passione l’attività professionale della vita.
E c’è riuscita; tanto che nel 2015 è stata addirittura premiata dalla Regina Elisabetta per “i servizi resi al lavoro ai ferri e all’industria del fatto a mano”; …. una circostanza che invidiamo, tanto pare incredibile alle nostre latitudini dove l’artigianato sembra essere una eredità imbarazzante della quale sbarazzarsi il più rapidamente possibile. Ma tant’è.
In ogni caso, competenza, costanza, calore degli affetti e rigore sembrano essere state le parole d’ordine del suo successo.

I filati Debbie Bliss sono stati utilizzati in quasi duemilacinquecento pattern pubblicati su Raverly e disponibili in circa duecento, molti dei quali gratis (o free come direbbero gli inglesi 🙂 ), direttamente sul suo sito.

E’ per questa ragione che abbiamo deciso di proporveli online, a brevissimo, sul nostro sito, in abbinamento ai filati Noro con i quali vi abbiamo già tentato e con il marchio (ancora segreto) che andremo a svelarvi la settimana in corso 🙂 .

Permetteteci tuttavia un ultimo commento a chiudere il profilo di una designer così straordinaria e di gran successo.
Leggendo i suoi “helpful tips” ovvero il decalogo dei suggerimenti per un buon risultato al lavoro ai ferri troviamo, tra un commento d’ordine tecnico e un altro, anche queste perle: “Prima di intraprendere un progetto, sincerarsi d’avere le capacità per poterlo portare a termine” e ancora “Esercitarsi per acquisire l’esperienza sufficiente ad affrontare le difficoltà del percorso, piuttosto che dover soccombere nel bel mezzo del progetto” e in ultimo “se pensate che tutto vada al rovescio, fermatevi un attimo; mettete a scaldare l’acqua per un the, gustatevelo e prendetevi il vostro tempo”.
Chissà che non siano suggerimenti validi solo per un buon risultato nello knitting, non trovate anche voi?

Buoni lavori a tutti.