JOAN FORGIONE

JOAN FORGIONE
27 maggio 2017 Talina

4622915812_d70bc80d3a_z

Forse la sua cifra più evidente, è la capacità di saper unire tecniche moderne al gusto classico ed elegante del lavoro a maglia, dando vita a modelli freschi e attuali.

Stiamo parlando di Joan Forgione, la designer di origini italiane che da più di dieci anni ha saputo trasformare la sua passione in professione.
Designer anomala, è insegnante a tempo pieno, madre part time, coordinatrice creativa in un negozio di filati e, naturalmente, sferruzzatrice appassionata.
C’è da chiedersi dove trovi tutta l’energia e il tempo necessario a far quadrare così tanti tasselli 🙂

Vive negli Stati Uniti, a Nesconset, sulla East Coast in una località poco distante da New York.
Ha iniziato a progettare capi nel 2005 guadagnandosi in breve tempo servizi su Vogue Knitting e Interweave Knits.
I suoi lavori sono sempre contraddistinti dall’estrema raffinatezza minimale.
Deliziosi, leggeri, quasi profumati.

Ci piacciono molto e per questa ragione abbiamo provato a realizzarne qualcuno utilizzando alcuni dei filati più preziosi, come Amitola di Louisa Harding, presenti sul nostro sito e-commerce EmmePiEffe; il risultato è stato all’altezza delle più rosee aspettative ed è per questa ragione che vi abbiamo oggi voluto presentare per esteso questa artista dello knitting.

Madre, donna, artista e professionista che, tra un impegno e  l’altro, riesce anche a devolvere parte dei proventi della vendita dei suoi pattern a organizzazioni di beneficenza.

Insomma, una knitter a “tutto tondo” che, silenziosamente e con delicatezza, incarna e riassume una serie di valori nei quali ci riconosciamo.

La potete seguire sul suo profilo Ravelry, sulla sua pagina FB, e sul suo blog “Paper Moon Knits” riuscendo così a mantenervi costantemente aggiornati in merito alla sua produzione.

Vi lasciamo con un suo suggerimento prezioso, ovvero quale sia il testo di lavoro a maglia che non deve mancare sulla libreria di una vera knitter.
Joan pare non aver dubbi nel risponderci che si tratta di “Knitter’s Almanac” di Elizabeth Zimmermann’s.
… non avendolo, ne abbiamo immediatamente prenotata una copia 🙂

Buoni lavori a tutti da Laines du Nord.