MELANIE BERG

MELANIE BERG
12 dicembre 2016 Talina

quince-co-vouvray-melanie-berg-knitting-pattern-owl-1_medium2

Abbiamo più volte pubblicato sulla nostra pagina FaceBook i lavori di questa giovane mamma tedesca con la passione del lavoro ai ferri, e ogni volta lo abbiamo fatto dopo esserci innamorati delle sue creazioni.
D’altronde è impossibile resistere al fascino dei suoi pattern, in particolare degli scialli che paiono ogni volta delle opere d’arte contemporanea, per quanto straordinariamente riescano a combinare i colori ai dettagli.

Stiamo parlando di Melanie Berg, la knit-designer di Bonn, conosciuta anche come Mairlynd, che si definisce: “ex specialista IT, madre di tre figli, casalinga di medio-successo e … ma solo nella vita segreta, designer”.

Più di cento pattern in Ravelry, mille post circa e quarantaseimila followers su istagram ma soprattutto una serie di “mission” di natura filantropica che conferiscono tanto a lei tanto a ciascuno degli acquirenti dei suoi lavori, una patente di tipo sociale che avvicina il mondo del lavoro a maglia a quello delle buone cause.
Indipendentemente dal risultato delle vendite, infatti, sostiene con il provento della vendita dei suoi modelli alcuni progetti di aiuto all’infanzia e “Terres de Femmes” un’organizzazione tedesca che ha tra i suoi obiettivi la lotta alle discriminazioni sessuali e di genere.
Insomma, una donna a tutto tondo, seria, impegnata e, almeno a nostro giudizio, davvero molto dotata in materia di creatività e di notevole livello qualitativo.

Parliamo di lei in questa occasione perchè recentemente, a distanza di un anno quasi dal suo ultimo post, ha nuovamente ripreso a pubblicare sul suo blog e lo ha fatto proprio per rammentare ai suoi lettori l’importanza che ogni nostro gesto ha sul futuro e di come questo sia nelle nostre mani, anche nei semplici gesti quotidiani che, sommati a quelli dell’intera umanità, ne determina le sorti.

Ne siamo convinti, ed è per questo che sosteniamo la produzione 100% made in Italy, nel pieno rispetto delle più avanzate normative in campo di tutela del lavoro e dell’ambiente. Fattori che fanno della nostra azienda un importante tassello nel panorama nazionale.

Tralasciando tuttavia gli aspetti etici e solidali, sono i suoi lavori che ce l’hanno fatta conoscere.
Mai banali, eleganti al punto giusto per non mettere in difficoltà chi non fosse in condizioni di comprenderne la bellezza, facilmente indossabili da chiunque.
Scialli (Shawl), cardigan e guanti su tutti.

Particolare non trascurabile, inoltre, il fatto che, forse unica nel panorama consolidato del knit-design, abbia scelto come testimonial una modella di colore; quella che abbiamo riportato nella fotografia in apertura.
Scelta inconsueta, specie in un mondo che parla di Nord Europa e di bellezze quasi sempre bionde e di pelle chiarissima.

Ci chiediamo cosa avrebbe potuto produrre se avesse scelto di lavorare full-time al knit-design 🙂

Un ultimo suggerimento; perchè non provare a realizzare i suoi modelli con filati Laines du Nord? Noi lo facciamo ogni giorno e ogni giorno ne siamo completamente soddisfatti 🙂