THEA COLMAN

THEA COLMAN
25 novembre 2016 Talina

ng1

Nel raccontarvi le vite e le curiosità delle designer che popolano con i loro lavori la nostra pagina FB, ci chiediamo spesso se esistano dei tratti comuni che individuino delle similitudini tra i profili delle nostre beniamine.
Siamo ben lontani dall’averli colti e censiti tutti ma alcuni paiono davvero chiari ed evidenti.
Fra questi, vite serene circondate dagli affetti più cari e, molto spesso, la decisione di dare alla propria esistenza una connotazione meno stritolata dal sistema “spremi-limoni” tipico degli ambienti della produzione contemporanea.

E’ questo il caso di Thea Colman da Boston; un passato da pubblicitaria e un presente di moglie-madre tutt’altro che spenta sui fornelli e a caccia di polvere sotto al divano ma che, dal favorevole clima di benessere psico-fisico determinato da una serena condizione famigliare, trova energia e alimento per produrre manufatti eleganti, qualitativamente importanti eppure così leggeri e informali.

Scialli, cardigan e accessori sono il campo nel quale la sua creatività riesce a concretizzarsi in modelli informali e portabilissimi.

Thea arricchisce i suoi pattern con “drink” di sua invenzione, contaminando felicemente il mondo knitting con l’intrattenimento.
Insomma, una variante moderna al thea che, d’altronde, già lo propone nel suo nome 🙂

Trovate i suoi pattern su Ravelry, su Instagram e sul suo blog.
Vi suggeriamo di provare a realizzarli con i filati Laines du Nord, indispensabili per impreziosirli con una mano che solo il Made in Italy può offrire e che, come d’abitudine, trovate a questo link.

Buon knitting a tutti.